Alla scoperta del mare e della natura

vacanze-al-mareL'itinerario che proponiamo inizia dalla periferia di Alliste, caratteristico "Prese bianco" situato ai piedi della Serra permette di riscoprire la campagna salentina con i suoi colori e i suoi profumi, caratterizzata dai secolari, nodosi e cariati alberi di olivo, irripetibili opere d'arte della natura e dalle varie forme dei "caseddhi", ricoveri monocellulari a base tronco-conica o quadrangolare, in alcuni casi appaiati e comunicanti, realizzati con la pietra calcarea estratta dal terreno e sovrapposta con ingegno e perizia senza l'uso della malta.

Queste costruzioni, opere dell'architettura rurale contadina, si incontrano e possono visitare lungo tutto il percorso. Un'altra tappa importante è la visita della Chiesetta basiliana della Madonna dell'Alto Mare, della Specchia omonima, della grotta del Ninfeo e della seicentesca Masseria del Ninfeo ora ristrutturata. Procedendo in direzione della costa di giunge alla ciclopica Specchia di Sciuppano, dalla cui cima si può osservare il mare e, nelle giornate terse di tramontana, si possono vedere anche le montagne della Calabria.

Il paesaggio costiero oggi è cambiato, ma negli occhi si specchia lo stesso orizzonte che un tempo veniva scrutato dalle vedette attente a segnalare con segnali di fumo alle popolazioni dei paesi dell'entroterra l'arrivo delle navi turche. offre numerosi spiagge da non perdere e dove andare al mare in vacanza, alla scoperta delle località per le vacanze nel salento, alla scoperta delle meraviglie del mare Salentino.

Giunti al mare, dai toni cobalto e dalle acque trasparenti e pulite, si percorre per un breve tratto la costa fino a risalire verso la campagna e visitare una bellissima dolina (depressione del terreno carsico causato dall'azione erosiva delle acque) molto suggestiva, denominata "il Cupo". Si procede fino a ritornare al presepe, dove termina il percorso.

Stampa